Polizia olandese inizia ad usare tecniche di riconoscimento facciale.

La Polizia olandese inizia ad usare tecniche di riconoscimento facciale

La Polizia olandese ha iniziato ad utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale per identificare i sospetti, quanto riferito da NOS.
La tecnologia sarà utilizzata per identificare le persone di cui la fotografia è inclusa nel database della polizia con 800,000 facce.
Il database è costituito da fotografie di persone che sono state imprigionate per almeno un anno o che sono sospettate di aver commesso un reato che trasportano una frase di almeno un anno.

Le foto delle persone che sono innocenti si suppone che saranno rimosse dal sistema, ma non è chiaro quanto velocemente questo succede, riferisce sempre la trasmissione NOS. Il sistema sarà utilizzato per confrontare le fotografie dei sospetti presi da telecamere di sicurezza e bodycams con il database.

I rifugiati saranno registrati in un secondo database, contenente le fotografie esclusivamente dei rifugiati, per le persone che richiedono l’accesso ai databasesi possono accedere solo con il permesso del dipartimento della pubblica accusa. ‘Ciò significa che esso comprende fotografie o persone innocenti,’ ha detto Daphne van der Kroft del gruppo di internet privacy Bits of Freedom. L’emittente è preoccupata per la ‘ disponibilitá di creep ‘, queste misure sono introdotte per uno scopo che vengono poi utilizzati per un altri. Ad esempio, telecamere per riconoscere targhe automobilistiche sono state introdotte in uno sforzo per situazioni sospette, ma ora sono in corso colloqui per mantenere le informazioni sui numeri di targa per quattro settimane.

 

Pensi che sia interessante ? Condividi l'articolo su :

Polizia olandese inizia ad usare tecniche di riconoscimento facciale. ultima modifica: 2016-12-19T15:40:14+00:00 da newliving